Via Brasavola 19, 44121 Ferrara - tel. 0532 740825 - caritasfe@libero.it

 

logo38 pagina web2“Carissimi, siamo qui convenuti per questo 38° Convegno Nazionale delle Caritas Diocesane, in occasione del 45° anniversario di fondazione di Caritas Italiana... Le sfide che viviamo quotidianamente e che costituiranno i temi di approfondimento, confronto e riflessione del nostro convegno sono numerosissimi e quanto mai complessi. Occorre dunque radicare ogni analisi e ogni considerazione su solide fondamenta... «La credibilità della Chiesa passa attraverso la strada dell’amore misericordioso e compassionevole», ci ricorda papa Francesco”. Così il Card. Francesco Montenegro, presidente della Caritas Italiana, ha accolto i membri delle 220 Caritas diocesane italiane riunitisi nei giorni 18-21 aprile 2016 a Sacrofano (Roma), presso la “Fraterna Domus”.

gesù a lesboIl Card. Francesco e, dopo di lui, Mons. Nunzio Galantino, segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana, ha sottolineato il volto della Chiesa misericordiosa come il Padre: una “Chiesa che ama servendo e che serve amando, perché una chiesa che non serve, non serva a nulla…. Gesù stesso, per facilitarci il compito, ci viene a visitare ogni giorno attraverso chi soffre e che lotta per la sopravvivenza”. “L’inclusione dei poveri non è frutto si strategie più o meno accorte. È invece questione e frutto di uno stile! Lo stile appreso alla scuola di Gesù… L’inclusione è il contrario dell’esclusione, ma è anche altro rispetto alla logica della separazione e della contrapposizione. La logica del Vangelo è logica dell’incontro” ha ricordato Mons. Nunzio Galantino.

 

Nella giornata di martedì i relatori si sono soffermarti sul tema migrazioni. Caritas Italiana ha confermato il suo impegno sia nei Paesi d’origine (vedi la Campagna “Il diritto di rimanere nella propria terra"), lungo tutte le rotte dei profughi, in Italia per l’accoglienza e nelle varie aree di crisi. In Siria e nei Paesi limitrofi, a Gaza, in Iraq fornendo alloggi, assistenza sanitaria, cibo, generi di prima necessità, istruzione, protezione a donne e bambini, assistenza psicologica per traumi causati dal conflitto. Nell’Europa dell’Est le Caritas dei paesi maggiormente coinvolti, con il sostegno di Caritas Italiana, si sono attivate per portare aiuti a questa marea umana priva di tutto: generi alimentari, acqua, materiale per l’igiene, pannolini per i neonati. A seguito dell’appello del Papa a estendere l’accoglienza dei richiedenti la protezione internazionale nelle parrocchie, nelle comunità religiose, nei monasteri e nei santuari e sulla base del Vademecum dei Vescovi italiani, c’è stata un’attivazione solidale e Caritas Italiana ha messo a punto un Rapporto dal titolo emblematico “La primavera dei profughi e il ruolo della rete ecclesiale in Italia”. Dalla rilevazione emerge che alla data del 15 aprile 2016, in 196 diocesi sono attive 22.044 accoglienze.

 images

Restando in tema di migrazioni è intervenuto l’ammiraglio Andrea Gueglio, comandante della Task Force dell'operazione EUNAVFOR MED operazione Sophia - avviata lo scorso 22 giugno 2015 al fine di contribuire a smantellare il modello di business delle reti del traffico e della tratta di esseri umani nel Mar Mediterraneo Centro meridionale – che in questi mesi ha soccorso in mare migliaia di donne, uomini e bambini che rischiavano la propria vita pur di raggiungere l’Europa. Caritas Italiana si è impegnata a fornire nei prossimi mesi al Comando dell’Operazione Sophia, abbigliamento e calzature da distribuire ai profughi nelle operazioni di soccorso e salvataggio in mare. Un’operazione che Caritas ha battezzato Warm up (riscaldare) ed ha presentato a tutti i referenti diocesani come ulteriore segno tangibile di vicinanza a quanti arrivano nelle nostre comunità in fuga da guerre, fame, disastri ambientali, persecuzioni politiche e religiose. “Nel mare si incontra grande umanità” ha sottolineato il cardinale Francesco Montenegro nel presentare l’iniziativa e ha poi aggiunto che “finché c’è un uomo disposto a metterci il cuore c’è possibilità di cambiare qualcosa”.“Nel mare si incontra grande umanità” ha sottolineato il cardinale Francesco Montenegro nel presentare l’iniziativa e ha poi aggiunto che “finché c’è un uomo disposto a metterci il cuore c’è possibilità di cambiare qualcosa”.

convegno1

 “Nel radunarci, ci uniamo con i profughi, i migranti forzati e gli sfollati sparsi nei campi, nelle giungle, nei mari agitati e sui fronti di guerra. Esprimiamo anche una profonda comunione con le vittime dei terremoti nelle varie parti del mondo, specialmente Giappone, Vanuatu e Equador”. Così ha esordito mercoledì mattina il Card. Luis Antonio Tagle, Arcivescovo metropolita di Manila e Presidente di Caritas Internationalis. “Il mondo in cui viviamo oggi ha bisogno di un forte impegno e di una mobilitazione costante… La Caritas svolge un ruolo fondamentale: è necessario sollecitare l’attenzione dell’opinione pubblica e porre sull’avviso coloro i quali hanno il potere di decidere la direzione delle politiche, ma che molto spesso perseguono obiettivi che finiscono per essere quanto mai astratti e teorici… Non è uno scandalo che le 62 persone più ricche del mondo dispongano la stessa ricchezza della metà più povera della popolazione dell’intero pianeta?... Siamo in qualche modo tutti corresponsabili, direttamente e indirettamente, di queste tensioni e di queste sofferenza, se non riusciamo a vincere l’indifferenza…” continua il Card, soffermandosi sull’Enciclica Deus caritas est di Papa Benedetto XVI, testo ancora attuale per gli operatori della carità, e portando esempi di storie realmente accadute a lui e a che ho incontrato, per sottolineare che la carità è incontrare e toccare le ferite di chi abbiamo vicino.

Don Francesco Soddu, direttore di Caritas Italiana, ha messo a fuoco alcuni orientamenti per un cammino comune, rilevando come, tra le tante piste di lavoro tracciate, dal ricco confronto di Sacrofano risalta un’indicazione condivisa: prenderci cura di chi si prende cura. “È una forma di carità indiretta, nascosta, che non si vede, né si vanta. È la nostra prevalente funzione pedagogica. È ciò che ci collega idealmente anche con il nostro Convegno Nazionale di Montesilvano, alle periferie esistenziali da abitare con motivazione e passione, e con quello di Cagliari, per non lasciare percorsi e processi incompiuti”.

 

A conclusione dei lavori papa Francesco ha ricevuto in udienza i membri partecipanti il Convegno. “Di fronte alle sfide e alle contraddizioni del nostro tempo, la Caritas ha il difficile, ma fondamentale compito, di fare in modo che il servizio caritativo diventi impegno di ognuno di noi, cioè che l’intera comunità cristiana diventi soggetto di carità. Ecco quindi l’obiettivo principale del vostro essere e del vostro agire: essere stimolo e anima perché la comunità tutta cresca nella carità e sappia trovare strade sempre nuove per farsi vicina ai più poveri, capace di leggere e affrontare le situazioni che opprimono milioni di fratelli – in Italia, in Europa, nel mondo… Nel mondo di oggi, complesso e interconnesso, la vostra misericordia sia attenta e informata; concreta e competente, capace di analisi, ricerche, studi e riflessioni; personale, ma anche comunitaria; credibile in forza di una coerenza che è testimonianza evangelica, e, allo stesso tempo, organizzata e formata, per fornire servizi sempre più precisi e mirati; responsabile, coordinata, capace di alleanze e di innovazione; delicata e accogliente, piena di relazioni significative; aperta a tutti…”. papa Caritas

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cookie Policy

 

La presente Cookie Policy è relativa al sito CARITAS FERRARA (“Sito”) gestito e operato da Caritas Diocesana di Ferrara - Comacchio, con sede in via Brasavola 19 - 44121 Ferrara (FE) Italia, P.IVA / COD.FISC. 93009040382

I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato. Vengono memorizzati sull’hard disk del computer, consentendo in questo modo al sito web di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto.

Esistono diverse tipologie di cookies. Alcuni sono necessari per poter navigare sul Sito, altri hanno scopi diversi come garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche, comprendere quali sono le sezioni del Sito che interessano maggiormente gli utenti o offrire una visita personalizzata del Sito.

Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione. Quanto precede si riferisce sia al computer dell’utente sia ad ogni altro dispositivo che l'utente può utilizzare per connettersi al Sito.

 

Cookies tecnici

 

I cookies tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio.

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.

Possono essere suddivisi in cookies di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookies analytics, assimilati ai cookies tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookies di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

La disabilitazione dei cookies potrebbe limitare la possibilità di usare il Sito e impedire di beneficiare in pieno delle funzionalità e dei servizi presenti sul Sito. Per decidere quali accettare e quali rifiutare, è illustrata di seguito una descrizione dei cookies utilizzati sul Sito.

 

Tipologie di cookies utilizzati

 

Cookies di prima parte:

 

I cookies di prima parte (ovvero i cookies che appartengono al sito dell’editore che li ha creati) sono impostati dal sito web visitato dall'utente, il cui indirizzo compare nella finestra URL. L'utilizzo di tali cookies ci permette di far funzionare il sito in modo efficiente e di tracciare i modelli di comportamento dei visitatori.

 

Cookies di terzi:

 

I cookies di terzi sono impostati da un dominio differente da quello visitato dall'utente. Se un utente visita un sito e una società diversa invia l'informazione sfruttando quel sito, si è in presenza di cookies di terze parti.

 

Cookies di sessione:

 

I c.d. ‘cookies di sessione’ sono memorizzati temporaneamente e vengono cancellati quando l’utente chiude il browser. Se l’utente si registra al Sito, può utilizzare cookies che raccolgono dati personali al fine di identificare l’utente in occasione di visite successive e di facilitare l'accesso - login al Sito (per esempio conservando username e password dell’utente) e la navigazione sullo stesso. Inoltre CARITAS FERRARA utilizza i cookies per finalità di amministrazione del sistema. Il Sito potrebbe contenere link ad altri siti. CARITAS FERRARA non ha alcun accesso o controllo su cookies, web bacon e altre tecnologie di tracciamento usate sui siti di terzi cui l’utente può accedere dal Sito, sulla disponibilità, su qualsiasi contenuto e materiale che è pubblicato o ottenuto attraverso tali siti e sulle relative modalità di trattamento dei dati personali; CARITAS FERRARA a questo proposito, considerata la mole di tali siti terzi, declina espressamente ogni relativa responsabilità. L’utente dovrebbe verificare la privacy policy dei siti di terzi cui accede dal Sito per conoscere le condizioni applicabili al trattamento dei dati personali poiché la Privacy Policy di CARITAS FERRARA si applica solo al Sito come sopra definito.

 

Cookies persistenti:

 

I cookies persistenti sono memorizzati sul dispositivo degli utenti tra le sessioni del browser, consentendo di ricordare le preferenze o le azioni dell'utente in un sito. Possono essere utilizzati per diversi scopi, ad esempio per ricordare le preferenze e le scelte quando si utilizza il Sito.

 

Cookies essenziali:

 

Questi cookies sono strettamente necessari per il funzionamento del Sito. Senza l'uso di tali cookies alcune parti del Sito non funzionerebbero. Comprendono, ad esempio, i cookies che consentono di accedere in aree protette del Sito. Questi cookies non raccolgono informazioni per scopi di marketing e non possono essere disattivati.

 

Cookies funzionali:

 

Questi cookies servono a riconoscere un utente che torna a visitare il Sito. Permettono di personalizzare i contenuti e ricordate le preferenze (ad esempio, la lingua selezionata o la regione). Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare l'utente. Tutte le informazioni raccolte sono anonime.

 

Cookies di condivisone sui Social Network:

 

Questi cookies facilitano la condivisione dei contenuti del sito attraverso social network quali Facebook e Twitter. Per prendere visione delle rispettive privacy e cookies policies è possibile visitare i siti web dei social networks. Nel caso di Facebook e Twitter, l'utente può visitare https://www.facebook.com/help/cookies e https://twitter.com/privacy.

Nello specifico, si riporta di seguito la lista dei principali cookies utilizzati sul Sito e relative descrizioni e funzionalità, compresa la durata temporale.

 

1) Tipologia di Cookie Prima parte Funzionale

 

Provenienza CARITAS FERRARA

Finalità Recuperare le impostazioni dell'utente (salvare la sessione dell'utente e ricordare alcune impostazioni come le impostazioni di accessibilità)

Durata Cookie persistente

 

2) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale

 

Provenienza CARITAS FERRARA

Finalità Memorizzare il luogo dell'utente e ricordare le impostazioni di lingua (in forma anonima)

 

3) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale

 

Provenienza CARITAS FERRARA

Finalità Personalizzare il contenuto della pagina a seconda del dispositivo utilizzato dall'utente, delle sue scelte e delle impostazioni (in forma anonima)

 

Come modificare le impostazioni sui cookies

 

La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookies, ma l’utente normalmente può modificare le impostazioni per disabilitare tale funzione. E' possibile bloccare tutte le tipologie di cookies, oppure accettare di riceverne soltanto alcuni e disabilitarne altri. La sezione "Opzioni" o "Preferenze" nel menu del browser permettono di evitare di ricevere cookies e altre tecnologie di tracciamento utente, e come ottenere notifica dal browser dell’attivazione di queste tecnologie. In alternativa, è anche possibile consultare la sezione “Aiuto” della barra degli strumenti presente nella maggior parte dei browser.

E' anche possibile selezionare il browser che utilizzato dalla lista di seguito e seguire le istruzioni: - Internet Explorer; - Chrome; - Safari; - Firefox; - Opera. Da dispositivo mobile: - Android; - Safari; - Windows Phone; - Blackberry.

Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio offerto da CARITAS FERRARA.