Via Brasavola 19, 44121 Ferrara - tel. 0532 740825 - caritasfe@libero.it

 

caritasMi 

 

Giovedì 2 luglio Michele ed io, Emily, siamo andati all'Expo di Milano in occasione di un convegno organizzato da Caritas ambrosiana dal titolo: CIBO, TERRA, LAVORO: i migranti economici nell'area mediterranea. I relatori erano Oliviero Forti e Manuela De Marco di Caritas Italiana, David Mancini, Procuratore Distrettuale Antimafia dell'Aquila e don Raffaele Sarno, Direttore della Caritas Diocesana di Trani-Barletta-Bisceglie. 

convegno

I migranti economici sono coloro che cercano lavoro e dignità in paesi diversi dal proprio (come fecero i nostri italiani) e che spesso si trovano a vivere sistuazioni di sfruttamento. I cambiamenti climatici (basti pensare alla carestia che ogni due anni affligge il Corno d'Africa, o al terremoto in Nepal, all'innalzamento del livello del mare che sta interessando le isole dell'Oceano Pacifico), i conflitti e le scelte economiche operate dai "grandi" della Terra obbligano di fatto milioni di persone a migrare in altre terre. Solo a causa dei cambiamenti climatici nell'anno 2014 si sono spostate 32,4 milioni di persone, il 56% dal continente asiatico. L'uomo stesso ha responsabilità di tali disagi. A livello globale, il fenomeno del Land Grabbing (società economicamente ricche accaparrano le terre di Paesi lontani che, anche se economicamente poveri o in via di sviluppo, sono ricchi di risorse. Come funziona il Land Grabbing? Un filmato youtube della Oxfam lo spiega bene.

Caritas Italiana ha presentato il Rapporto Presidio 2015, risultato dei primi sei mesi di vita (dicembre '14-maggio '15) del Progetto Presidio. Il Progetto è un'iniziativa della Caritas Italiana in favore dei lavoratori stranieri, illegalmente impiegati, in particolare nell'agricoltura e nel Sud. Attraverso il contatto diretto con il lavoratore, che i volontari vanno ad incontrare nei luoghi dove vivono e lavorano, anche attraverso volantini e radio locali, si intessono relazioni amicali, si cerca di aiutarli a prendere coscienza dei loro diritti e di farli entrare in contatto con enti di tutela, con l'obiettivo di moltiplicare i percorsi di inclusione sociale. 

È una nuova guerra tra poveri – anzi: tra sfruttati – quella che nell’indifferenza generale rischia di incendiare l’estate 2015 nelle campagne italiane. Da una parte i lavoratori, stanziali e stagionali, impegnati in agricoltura, africani i più, con paga media giornaliera, fin qui, sui 2530 euro. Dall’altra i comunitari, soprattutto romeni e bulgari, e i richiedenti asilo ospitati nei centri d’accoglienza di quei territori, che possono offrirsi a costi inferiori: i primi non avendo i debiti del viaggio intercontinentale e maggiore libertà di movimento nell’Unione; i secondi avendo già “coperti” vitto e alloggio. «È una situazione che si va deteriorando, questa concorrenza sta abbassando la paga giornaliera a 1015 euro», denuncia Manuela De Marco di Caritas Italiana. 

passeggiata

Finito il convegno abbiamo iniziato a camminare per il viale dell'Expo e a visitare qualche padiglione. 


Abbiamo visitato il cluster sul caffè, i cui paesi partecipanti sono: Burundi, El Salvador, Kenya, Ruanda, Uganda, Yemen, Etiopia, Repubblica Dominicana, Repupplica del Guatemala, Timor-Leste. Allestito bene, racconta della ricchezza economica che a livello globale la lavorazione del caffè produce. Ma purtroppo non racconta degli sfruttamenti e delle usurpazioni che i coltivatori indigeni hanno subito, e nasconde come tutt'ora i coltivatori (di quale nazionalità!?) vivono.

santasede

All'Expo è evidente la disparità esistente tra le Nazioni povere e quelle ricche. Nel padiglione del Sudan è possibile vedere alcuni oggetti di artigianato locale e numerose foto, mentre l'Angola, con un padiglione di tre piani, espositori hi-tech, serra e terrazza-giardino, ha mostrato la propria ricchezza culinaria, agricola, paritaria (si vantano di aver dato ampio spazio alle donne). Alcuni padiglioni avevano code di attesa da 30-50 minuti, altri sembravano invisibili ai passanti. Nel loro stile sobrio, il padiglione della Santa Sede e della Caritas Ambrosiana intendono risvegliare cosciente ed intelligenze affinchè, oltre a stimare la ricchezza di certe nazioni, non si dimenticassero le persone, specialmente le più povere. Nel padiglione della Santa Sede, 177 fotografie e le parole Papa conducono dalla frammentazione dell'umanità verso la ricerca di una risposta integrale.

padzero

Il Padiglione Zero introduce la visita del Sito Espositivo di Expo.

Quanto l’uomo ha prodotto dalla sua comparsa sulla Terra fino a oggi, le trasformazioni del paesaggio naturale, la cultura e i rituali del consumo, sono il punto di partenza per qualsiasi progetto futuro. Chi l'ha ideato utilizza un linguaggio emotivo ed immediato, fatto di suoni, immagini, modelli in scale. Gli ultimi schermi proiettano filmati di civiltà in cui l'ingegno umano e la solidarietà tra le persone hanno permesso di trovare soluzioni alternative allo spreco e a inevitabili crisi lavorative ed abitative. Anche il Banco alimentare contribuisce nella riflessione mostrando l'impegno della onlus, unito a quello di tanti commercianti e produttori, contro lo spreco e la ridistribuzione del cibo invenduto.

All'interno del Padiglione una targa ricorda che: "Molte agenzie delle Nazioni Unite concentrano le proprie attività nel sostegno di piccoli agricoltori, donne e uomini, per favorire l'accesso alla terra, alle risorse produttive, ai servizi e alle infrastrutture nelle aree rurali. Lo Statuto delle Nazioni Unite dichiara esplicitamente, nell'articolo 1 la volontà di promuovere e incoraggiare il rispetto dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali per tutti senza distinzioni di razza, di sesso, di lingua o di religione." 

 

Prossimi appuntamenti interessanti per chi come noi ha fatto sua "l'opzione per i poveri" sono:

11 settembre 2015 mattina: CIBO DI GUERRA: Nutrire il pianeta oltre i paradossi

11 settembre 2015 pomeriggio: VOCI DAL TERRITORIO: Una sola famiglia umana, cibo per tutti: E' compito nostro

12 settembre 2015: NUTRIRE IL PIANETA SI PUO': Oltre i paradossi del cibo

Per maggiori informazioni sugli eventi di Caritas Ambrosiana all'Expo, visita il sito http://expo.caritasambrosiana.it/

Per partecipare a tali eventi, contattate Michele Luciani.

 

 

20170518 094640
20170518 100811
20170518 100753
20170518 095632
IMG 20170612 WA0016
20170518 104314
20170518 095936
20170518 095700
20170518 101852

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cookie Policy

 

La presente Cookie Policy è relativa al sito CARITAS FERRARA (“Sito”) gestito e operato da Caritas Diocesana di Ferrara - Comacchio, con sede in via Brasavola 19 - 44121 Ferrara (FE) Italia, P.IVA / COD.FISC. 93009040382

I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato. Vengono memorizzati sull’hard disk del computer, consentendo in questo modo al sito web di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto.

Esistono diverse tipologie di cookies. Alcuni sono necessari per poter navigare sul Sito, altri hanno scopi diversi come garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche, comprendere quali sono le sezioni del Sito che interessano maggiormente gli utenti o offrire una visita personalizzata del Sito.

Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione. Quanto precede si riferisce sia al computer dell’utente sia ad ogni altro dispositivo che l'utente può utilizzare per connettersi al Sito.

 

Cookies tecnici

 

I cookies tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio.

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.

Possono essere suddivisi in cookies di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookies analytics, assimilati ai cookies tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookies di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

La disabilitazione dei cookies potrebbe limitare la possibilità di usare il Sito e impedire di beneficiare in pieno delle funzionalità e dei servizi presenti sul Sito. Per decidere quali accettare e quali rifiutare, è illustrata di seguito una descrizione dei cookies utilizzati sul Sito.

 

Tipologie di cookies utilizzati

 

Cookies di prima parte:

 

I cookies di prima parte (ovvero i cookies che appartengono al sito dell’editore che li ha creati) sono impostati dal sito web visitato dall'utente, il cui indirizzo compare nella finestra URL. L'utilizzo di tali cookies ci permette di far funzionare il sito in modo efficiente e di tracciare i modelli di comportamento dei visitatori.

 

Cookies di terzi:

 

I cookies di terzi sono impostati da un dominio differente da quello visitato dall'utente. Se un utente visita un sito e una società diversa invia l'informazione sfruttando quel sito, si è in presenza di cookies di terze parti.

 

Cookies di sessione:

 

I c.d. ‘cookies di sessione’ sono memorizzati temporaneamente e vengono cancellati quando l’utente chiude il browser. Se l’utente si registra al Sito, può utilizzare cookies che raccolgono dati personali al fine di identificare l’utente in occasione di visite successive e di facilitare l'accesso - login al Sito (per esempio conservando username e password dell’utente) e la navigazione sullo stesso. Inoltre CARITAS FERRARA utilizza i cookies per finalità di amministrazione del sistema. Il Sito potrebbe contenere link ad altri siti. CARITAS FERRARA non ha alcun accesso o controllo su cookies, web bacon e altre tecnologie di tracciamento usate sui siti di terzi cui l’utente può accedere dal Sito, sulla disponibilità, su qualsiasi contenuto e materiale che è pubblicato o ottenuto attraverso tali siti e sulle relative modalità di trattamento dei dati personali; CARITAS FERRARA a questo proposito, considerata la mole di tali siti terzi, declina espressamente ogni relativa responsabilità. L’utente dovrebbe verificare la privacy policy dei siti di terzi cui accede dal Sito per conoscere le condizioni applicabili al trattamento dei dati personali poiché la Privacy Policy di CARITAS FERRARA si applica solo al Sito come sopra definito.

 

Cookies persistenti:

 

I cookies persistenti sono memorizzati sul dispositivo degli utenti tra le sessioni del browser, consentendo di ricordare le preferenze o le azioni dell'utente in un sito. Possono essere utilizzati per diversi scopi, ad esempio per ricordare le preferenze e le scelte quando si utilizza il Sito.

 

Cookies essenziali:

 

Questi cookies sono strettamente necessari per il funzionamento del Sito. Senza l'uso di tali cookies alcune parti del Sito non funzionerebbero. Comprendono, ad esempio, i cookies che consentono di accedere in aree protette del Sito. Questi cookies non raccolgono informazioni per scopi di marketing e non possono essere disattivati.

 

Cookies funzionali:

 

Questi cookies servono a riconoscere un utente che torna a visitare il Sito. Permettono di personalizzare i contenuti e ricordate le preferenze (ad esempio, la lingua selezionata o la regione). Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare l'utente. Tutte le informazioni raccolte sono anonime.

 

Cookies di condivisone sui Social Network:

 

Questi cookies facilitano la condivisione dei contenuti del sito attraverso social network quali Facebook e Twitter. Per prendere visione delle rispettive privacy e cookies policies è possibile visitare i siti web dei social networks. Nel caso di Facebook e Twitter, l'utente può visitare https://www.facebook.com/help/cookies e https://twitter.com/privacy.

Nello specifico, si riporta di seguito la lista dei principali cookies utilizzati sul Sito e relative descrizioni e funzionalità, compresa la durata temporale.

 

1) Tipologia di Cookie Prima parte Funzionale

 

Provenienza CARITAS FERRARA

Finalità Recuperare le impostazioni dell'utente (salvare la sessione dell'utente e ricordare alcune impostazioni come le impostazioni di accessibilità)

Durata Cookie persistente

 

2) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale

 

Provenienza CARITAS FERRARA

Finalità Memorizzare il luogo dell'utente e ricordare le impostazioni di lingua (in forma anonima)

 

3) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale

 

Provenienza CARITAS FERRARA

Finalità Personalizzare il contenuto della pagina a seconda del dispositivo utilizzato dall'utente, delle sue scelte e delle impostazioni (in forma anonima)

 

Come modificare le impostazioni sui cookies

 

La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookies, ma l’utente normalmente può modificare le impostazioni per disabilitare tale funzione. E' possibile bloccare tutte le tipologie di cookies, oppure accettare di riceverne soltanto alcuni e disabilitarne altri. La sezione "Opzioni" o "Preferenze" nel menu del browser permettono di evitare di ricevere cookies e altre tecnologie di tracciamento utente, e come ottenere notifica dal browser dell’attivazione di queste tecnologie. In alternativa, è anche possibile consultare la sezione “Aiuto” della barra degli strumenti presente nella maggior parte dei browser.

E' anche possibile selezionare il browser che utilizzato dalla lista di seguito e seguire le istruzioni: - Internet Explorer; - Chrome; - Safari; - Firefox; - Opera. Da dispositivo mobile: - Android; - Safari; - Windows Phone; - Blackberry.

Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio offerto da CARITAS FERRARA.